DEGUSTAZIONE L'INFEDELE  VIGNA LUIGIA  2005
a cura di Luigi Salvo 

L'Infedele un opera unica, una scommessa, un gioco, che ho realizzato insieme al mio amico Fabio Romeo, medico oncologo appassionato produttore laziale. E' costituito per il 60% da selezionate uve Sangiovese, allevate con cura nel territorio laziale di Poggio Catino in provincia di Rieti, la cui fermentazione si svolta in botte di castagno a 24-25 C per otto giorni, successivamente il vino rimasto per sei mesi in vasche di vetrocemento dove ha svolto la fermentazione malolattica. Il restante 40%, invece da uve siciliane, Nero D'avola e Merlot, allevate a Guyot nella provincia di Trapani, la fermentazione alcolica si protratta per 15 giorni in acciaio inox a temperatura controllata di 26-28 C per il Nero D'avola e per 20 giorni alla stessa temperatura per il Merlot, alla quale fa seguito per entrambi un affinamento in barriques Troncais e Allier per tre mesi. Il vino stato assemblato ed imbottigliato nella cantina di Poggio Catino (Rieti) a Vigna Luigia, ed stato affinato ulteriori sei mesi in bottiglia.

            

Decisamente particolari le sue caratteristiche organolettiche, si mette in evidenza il Nero D'avola che gioca un ruolo primario sul Sangiovese e sul Merlot, in un connubio interessante.

             

Limpido, dal colore rosso rubino con lievissime sfumature granato, nel bicchiere mostra giusta consistenza estrattiva, il naso ricco, di spessore, mora ed amarena sono piacevolmente quasi mature, splendido pepe bianco, con sottofondo mentoso di vaniglia e liquirizia. L'entrata in bocca evidenzia calore, avvolgenza, belle note di freschezza e tannini equilibrati, l'evidente morbidezza ottimamente bilanciata dalla mineralit. Chiude con  bei ritorni di frutta sotto spirito mista ed intense note di pepe, in una persistenza aromatica intensa di buona lunghezza.

Luigi Salvo